Legge 3/2012: la lista delle 10 cose da sapere

  • Legge 3/2012: la lista delle 10 cose da sapere

Legge 3/2012 – una concreta opportunità per liberarsi dai troppi debiti

Cosa c’è realmente da sapere a proposito di tale normativa? Di seguito una lista delle 10 cose principali da sapere sulla Legge 3/2012.

1) Legge 3/2012: di cosa si tratta

La Legge 3/2012 è una disciplina innovativa che si pone l’obiettivo di porre rimedio alle situazioni di Sovraindebitamento. A tal fine, attribuisce al debitore non fallibile la facoltà di proporre ai creditori un piano di ristrutturazione del debito. Introduce inoltre quello che potremmo definire un vero e proprio “principio di sopravvivenza“. E’ necessario che tale piano di ristrutturazione del debito, per poter essere approvato, assicuri la dignitosa sussistenza della famiglia del debitore.

2) Legge 3/2012: la definizione di Sovraindebitamento

La Legge 3/2012 definisce il Sovraindebitamento all’art. 6, comma 2, lett. a) come: “la situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, che determina la rilevante difficoltà di adempiere le proprie obbligazioni, ovvero la definitiva incapacità di adempierle regolarmente“.

In altre parole, il Sovraindebitamento non è altro che la difficile condizione di coloro che non riescono a ripagare i propri debiti con le loro disponibilità economiche.

3) Legge 3/2012: chi può accedere

Possono accedere alle procedure previste dalla Legge 3/2012 tutti i soggetti che secondo l’ordinamento italiano non rientrano nelle disposizioni previste dalla legge fallimentare. Nello specifico: persone fisiche, aziende agricole, piccoli imprenditori non fallibili (per maggiori informazioni sulle soglie di fallibilità della piccola impresa, cliccare qui) e professionisti.

4) Legge 3/2012: cosa si può ottenere

Il debitore può ottenere la soddisfazione dei creditori attraverso quanto può realmente pagare nella situazione economica attuale. Attraverso le procedure di Sovraindebitamento è inoltre possibile:

  • sospendere le azioni esecutive (pignoramenti, aste giudiziarie ecc…);
  • dilazionare il pagamento dell’IVA;
  • stralciare i debiti chirografari (ovvero i debiti senza ipoteca).

5) Legge 3/2012: le procedure previste

La Legge 3/2012 interessa soggetti molto diversi tra loro (dal privato consumatore all’azienda agricola), per questo motivo esistono procedure molto differenti per consumatori e imprese, ovvero:

  • Piano del Consumatore: può accedere solo il privato e non l’azienda. Il Tribunale verifica la solvibilità del debitore e definisce quanto può essere pagato, salvaguardando una somma sufficiente a garantire il sostentamento del nucleo famigliare del privato in stato di Sovraindebitamento.
  • Accordo con i creditori: riservato alle imprese. Semplificando, può essere definito un “piccolo concordato” in cui si propone ai creditori un piano sostenibile che diventerà effettivo se approvato da almeno il 60% dell’ammontare del debito.
  • Liquidazione dei Beni: nelle situazioni debitorie più difficili è possibile chiedere al Tribunale di pagare il debito con la Liquidazione del proprio patrimonio, ottenendo, se sussistono le condizioni, l’esdebitazione di quanto non pagato.

Attenzione: è interessante notare che, mentre l’Accordo con i creditori presenta carattere negoziale, questo non si manifesta nel caso del Piano del Consumatore. Per l’omologazione di quest’ultimo non si rende necessario nessun consenso da parte dei creditori, rimettendo completamente al Giudice tale decisione.

Risulta evidente come questa procedura (il Piano del Consumatore) sia particolarmente vantaggiosa per il consumatore. Egli viene definito dalla Legge 3/2012 come: “ il debitore persona fisica che ha assunto obbligazioni esclusivamente per scopi estranei all’ attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta“.

Puoi leggere anche:
Troppi debiti? La lista delle 5 cose da sapere

6) Legge 3/2012: le fasi della procedura

 Le fasi della procedura possono essere sintetizzate in tre passaggi, di seguito esposti:

  1. Nomina di un O.C.C: il Tribunale nomina l’Organismo di Composizione della Crisi (O.C.C.), che ha il compito di aiutare il debitore nella gestione della situazione di Sovraindebitamento e contemporaneamente tutela i creditori.
  2. Presentazione del Piano: il creditore – di norma assistito da un proprio consulente – propone all’Organismo il proprio Piano, che rientra in una delle procedure previste dalla Legge 3/2012, ovvero: Liquidazione dei Beni, Accordo con i creditori, Piano del Consumatore. L’Organismo ne verifica sia gli aspetti formali che la sostenibilità e indica al Giudice se il Piano è accettabile o meno.
  3. Fase di Omologazione: una volta che il piano è trasmesso al Tribunale, se il Giudice verifica l’esistenza dei criteri necessari, il Piano viene omologato. Da questo momento tutti i vecchi debiti sono sostituiti dal piano di pagamenti previsto dal Tribunale.

7) Legge 3/2012: O.C.C. compiti e funzioni

L’Organismo di Composizione della Crisi (O.C.C.) è l’Organo nominato dal Tribunale per la gestione della situazione di Sovraindebitamento al fine di verificare che l’intera procedura si svolga secondo le disposizioni previste dalla Legge 3/2012. Per ulteriori informazioni sul ruolo dell’Organismo di Composizione della Crisi, cliccare qui.

8) Legge 3/2012: quali debiti?

Le procedure di Sovraindebitamento riguardano tutte le tipologie di debito:

  • verso le banche e finanziarie in genere;
  • verso fornitori, privati (quali ad esempio i debiti di condominio);
  • verso le Pubbliche Amministrazioni (quali Agenzia delle Entrate, Equitalia).

Attenzione: è obbligatorio inserire nella procedura una chiara indicazione di tutti i debiti contratti, così come un’indicazione dettagliata di tutti i beni posseduti.

9) Legge 3/2012: l’esdebitazione

L’esdebitazione è uno dei più grandi benefici introdotti dalla Legge 3/2012. Ottenere l’ esdebitazione vuol dire essere libero da ogni altro debito residuo ed essere riabilitato attraverso la cancellazione del proprio nominativo da tutti i registri di cattivo pagatore.

Per poter beneficiare di tale condizione, il debitore deve essere stato meritevole durante lo svolgimento dell’accordo. Non deve quindi in alcun modo aver intralciato o ritardato il buon fine della procedura. Non deve nemmeno aver commesso atti di frode o rifiutato proposte di impiego senza giustificato motivo.

10) Legge 3/2012: una concreta opportunità per liberarsi dai troppi debiti

In conclusione, risulta evidente come la Legge 3/2012, rappresenti una concreta opportunità per liberarsi definitivamente dal peso di debiti diventati insostenibili. Questa legge offre la possibilità di rientrare nel ciclo economico e di tornare a vivere serenamente un nuovo inizio per se e la propria famiglia.

4.3/5136 ratings

67 Comments

  1. giuseppe 06/11/2018 al 16:19 - Rispondi

    Dopo molti anni si e scoperto che il mio appartamento non era abitabile, dal comune ho avuto 90 giorni di tempo per lasciarla, sono iniziate le procedure di condono, ricorso al Tar Abruzzo , ricorso al Consiglio di Stato, Avvocato Ingegnere Geometra ho dovuto sostenere delle spese per salvare l’appartamento ho dovuto ricorrere a finanziarie indebitandomi, ora mi trovo nella condizioni di non assolvere hai pagamenti volevo qualche consiglio per uscire da questa situazione, vi ringrazio,,,,Giuseppe

    • Matteo Arata 16/11/2018 al 17:17 - Rispondi

      Salve, la contatteremo in privato per maggiori informazioni.
      cordialmente
      Piano Debiti

  2. Massimo 27/10/2018 al 23:40 - Rispondi

    Buonasera vorrei essere ricontattato per un sovraindebitamento importane con agenzia entrate e riscossione ( ex Equitalia). Grazie

  3. Teresa 20/10/2018 al 13:45 - Rispondi

    Vorrei essere contattata.. Grazie

  4. Mario 08/10/2018 al 23:05 - Rispondi

    Buonasera, vorrei sapere se avendo tutti i requisiti da voi menzionati, una volta fatta la richiesta al giudice da parte del professionista, se è stata stabilita una data per l’asta della mia casa è richiesto da parte del giudice l’obbligo di lasciare libera la casa se è quando viene bloccata l’asta e se viene bloccata anche la procedura di dover abbandonare la nostra casa ? Grazie

    • Buongiorno, è importante sapere che l’asta viene bloccata solo con l’apertura della procedura. Pertanto dall’inizio della pratica, con la raccolta documenti ecc…, per poter depositare il piano passeranno almeno due mesi. Per ulteriori informazioni ci contatti pure al nostro numero verde 800090598.

  5. Liliana 05/10/2018 al 18:56 - Rispondi

    Salve mi chiamo Liliana …io e la mia famiglia stiamo vivendo una situazione terribile…puo contattarmi?

  6. giuseppe 02/10/2018 al 15:12 - Rispondi

    salve,
    vorrei essere contattato per informazioni, grazie.
    cordiali saluti.

  7. Pietro 10/09/2018 al 08:24 - Rispondi

    Buongiorno, gradirei gentilmente essere contattato per illustrare due situazioni ormai insostenibili. grazie

    • Buongiorno, certamente. Le rispondiamo al suo indirizzo privato. Cordiali saluti.

      • giuseppe bassolino 10/10/2018 al 12:49 - Rispondi

        io con il mio avvocato abbiamo iniziato la procedura di sovraindebitamento con la legge 3 del 2012 cho ho con finanziarie che mi hanno pignorato lo stipendio e non mi fanno piu’ vivere con la mia famiglia e i miei figli degnamente …quanto tempo piu’passare prima che il giudice emani una sentenza?

  8. Giuseppe badalaà 27/07/2018 al 12:33 - Rispondi

    Buongiorno, ho una situazione che necessita di aiuto, ma non so a chi rivolgermi, vivo a Matera, potete cortesemente indicarmi qualcuno che possa farlo, indicarmi quindi come muovermi per una serie di debiti che ho con l agenzia dell entrate, grazie.

  9. sara 24/05/2018 al 10:48 - Rispondi

    è possibile essere contattati?

  10. paolo 04/05/2018 al 20:52 - Rispondi

    vorrei esser contatato

  11. Mary Sanna 10/04/2018 al 19:57 - Rispondi

    Buonasera, ho problemi economici e dunque sono impossibilitata a pagare i debiti. Potrei cortesemente essere contattata?; grazie

  12. deborah 06/04/2018 al 18:39 - Rispondi

    salve mi chiamo Deborah e vorrei essere contattata

    • Buongiorno Deborah, grazie La contatteremo in via privata per avere il suo numero di telefono. Cordiali saluti.

  13. Matteo Pinco Pallino 06/03/2018 al 18:52 - Rispondi

    Gradirei essere contattato via email e poi fornirò il numero Telefonico. In sintesi la mia situazione: Sovraindebitamento con finanziarie e banche per circa 40.000 e cartelle esattoriale per circa 3000 + altri 2000 di infrazione circa auto posta sotto fermo amministrativo che ho lasciato in strada…. Patrimonio assente e disoccupato, ovvero stato di disoccupazione da anni. Non ho mai ricevuto alcuna proposta di lavoro da parte dell’ufficio di collocamento.

  14. leo 26/02/2018 al 20:30 - Rispondi

    salve mi chiamo leo .cortesmente vorrei sapere se posso usufruire della legge 3 per tre finanziare che nn riesco a pagare . sono un dipendente con una busta paga senza nessun bene .. cortesmente vorrei sapere se posso usuffruire di questa legge . grazie

  15. Salvatore Castro 08/02/2018 al 17:15 - Rispondi

    Buonasera, mi chiamo Salvo Castro e sono un Odontoiatra. Vivo in questo momento una situazione DIFFICILE. Desidero essere contattato per capire se è possibile, riuscire a risolvere con il vostro aiuto i miei problemi. Nel ringraziare colgo l’occasione per porgere cordiali saluti.

  16. Edmund 02/02/2018 al 15:18 - Rispondi

    Buongiorno,vorrei essere contattato grazie .

  17. diego 01/02/2018 al 18:19 - Rispondi

    Buonasera, potrei essere gentilmente contattato per avere delucidazioni in merito alla mia situazione.
    Cordiali saluti
    Diego

  18. Concetta 01/02/2018 al 12:56 - Rispondi

    Salve, mi chiamo Concetta, volevo sapere se c’è un costo a tutta questa procedura

    • Buongiorno Concetta,
      La chiederemo il numero di telefono privatamente in modo da poterLa contattare. Cordiali saluti.

  19. Claudia 10/01/2018 al 19:11 - Rispondi

    Buonasera
    Sono 8 mesi che non pago una finanziaria con l Unicredit. Ho perso il lavoro.
    Come beni intestati non ho quasi nulla. Solo la macchina.
    Cosa posso fare
    Cosa mi succede?

    • Buongiorno Claudia, Le chiederemo in privato il numero di telefono in modo da poterLa contattare. Cordiali saluti.

  20. Rocco 05/01/2018 al 14:13 - Rispondi

    Salve io ho debiti con equitalia e col comune causa la mia ex attività, in più la Banca Popolare di Vicenza mi ha concesso un prestito chirografato anni fa in cambio dell’acquisto si sue azioni anch’esse da pagare a rate…non ci sto più dentro coi pagamenti e vorrei eliminare i debiti. Quando potete contattatemi. Grazie Rocco

  21. Andrea 16/12/2017 al 16:09 - Rispondi

    Ho problemi con banca e Findomestic.potete contattarmi

  22. Pasquale 11/12/2017 al 13:53 - Rispondi

    Salve se era possibile vorrei essere contattato

  23. Giuseppe Di Rosa 08/12/2017 al 21:34 - Rispondi

    salve sono Giuseppe sono un ex artigiano ho cessato la mia attivita fine 2016 . per causa di terzi ho molti debiti con equitalia ufficio delle entrate col comune e anche fornitori.vorrei essere contattato.grazie

  24. giuseppe 08/12/2017 al 19:09 - Rispondi

    Salve;potrei essere cintattati ??grazie

  25. Claudia 08/12/2017 al 18:51 - Rispondi

    Se non si possiedono beni è possibile comunque usufruire di questa legge?

    • Buongiorno, bisogna comunque conoscere la Sua situazione nel complesso. La contatteremo quanto prima, cordiali saluti.

  26. Edoardo Colombino 08/12/2017 al 18:43 - Rispondi

    Buonasera,
    mi piacerebbe avere un vostro consulto riguardo la mia posizione.
    Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti

  27. Isabella 08/12/2017 al 18:34 - Rispondi

    Desiderei essere contattata

  28. Vincenzo 01/12/2017 al 23:26 - Rispondi

    Buonasera gradirei sapere che costo ha per l’utente tutta questa procedura perche’ recentemente mi hanno cantattato via telefono offrendomi un servizio simile, che pero’ garantiva la riuscita all’80%, con un costo esagerato. Quando io ho fatto presente che se avessi avuto quella cifra non sarei stato in difficolta’ econonomiche hanno chiuso la comunicazione. Non so nemmeno chi fosssero…..
    Grazie

  29. Melania 01/12/2017 al 20:13 - Rispondi

    Ho ricevuto un decreto ingiuntivo dalla banca iris per recuperare i debiti con la Findomestic banca e Sant’Andrea banca posso accedere a questa legge.

    • Gentile Sig.ra Melania,
      dobbiamo conoscere la situazione nel suo complesso prima di darle una risposta. La contatteremo al più presto. Cordiali saluti.

      • Giovanna 21/03/2018 al 21:14 - Rispondi

        Buonasera,
        Ho lo stesso problema della signora Melania, sol che la finanziaria è Agos.
        Ho solo la busta paga e contratto a tempo determinato per tutto il 2018.
        Per favore, ho bisogno del vostro aiuto. Grazie

  30. Tiziana 01/12/2017 al 19:57 - Rispondi

    Desidererei essere contattata grazie.

  31. Giuseppe Galanto 01/12/2017 al 18:57 - Rispondi

    Sono ex agente di commercio, ho cessato a fine 2014 e percepisco un assegno per aver aderito alla rottamazione licenze commerciali. Ho debiti con equitalia e agenzia entrate; non lavoro da quella data se non con prestazioni occasionali.Questa legge vale per i debiti già rateizzati con equitalia e agenzia entrate visto che ho difficoltà a pagare e sto saltando rate?
    Esistono importi minimi entro i quali non si può aderire? per importi riesce afar fronte
    Vi sarei grato per i chiarimenti.
    Giuseppe

    • Gentile Sig. Giuseppe, La contatteremo per avere ulteriori informazioni sul suo caso specifico e fornirle una prima consulenza gratuita.
      Cordiali saluti.

  32. MARIA CARLA 01/12/2017 al 18:47 - Rispondi

    Buongiorno, ho un problema che non mi fa dormire la notte.
    Mi chiamo Maria Carla Portaluppi abito a Magenta prov. Mi, circa 30 anni fa con mio ex marito abbiamo acquistato un terreno agricolo su cui ho sempre pagato un’ imu di cirfca 40 euro annui.
    Nel 2011 il comune lo passa edificabile. L’ho messo immediatamente in vendita ma data la crisi non è ancora stato venduto. Ho pagato un’imu di circa 8000 euro all’anno fino al 2013 dando fondo a tutti i miei rispsarmi. Ora non posso più pagare, Io sono nata nel 1952 sono esodata e pensavo di andare in pensione a 60 invece mi hanno rimandato la vita di 5 anni. Nel frattempo mi sono separata in attesa di divorzio. Ho vissuto della pensione di mio fratello, invalido psichico al 100% , di cui mi prendo cura. Dal 2017 prendo una pensione di 800 euro mensili che mi hanno già detto verrà ridotta nel 2018. Ho scritto al mio comune per dire che non posso pagare l’Imu e aspetto di vendere. Ho ricevuto nel 2016 un accertamento dal mio comune di 87000 euro, ero a casa sola e mi è venuto l’infatrto. Sono andata a parlare col sindaco che mi ha dato ragione dicendo che pago una potenzialità non è un vero reddito e io gli ho risposto che potenzialmente pago. Mi hanno ridotto il debito a 28000 euro fino al 2016 ma, devo aggiungere il 2017 e chiedo come faccio apagare? Se non vendo io non posso pagare come faccio a spiegare? Ormai lo dovrò svendere e io che pensavo di lasciare qualcosa alle figlie… mi vien da piangere.
    Cosa posso fare? Rivolgermi agli avvocati mi spennano ed ho sentito di questa legge come faccio a contattarvi. Vi lascio il mio n. tel.. 3494334230
    Vi ringrazio per l’attenzione e scusatemi se sono stata un po’ confusa nell’esporre.
    Cordiali saluti.
    Maria CArla Portaluppi
    (Non è giusto pagare l’Imu su un terreno che non è stato lottizzato e non si vende). Non da alcun reddito

  33. Leo perrone 01/12/2017 al 18:31 - Rispondi

    Peri bolli auto arretrati è valida questa legge?

  34. chris 20/11/2017 al 20:03 - Rispondi

    salve per le multe violiazione del codice della strada e aplicabile questa legge?

  35. Fulvia Guarneri 23/10/2017 al 15:32 - Rispondi

    Vorrei sapere se e’ legale che un consulente di COMPASS venga a casa mia per stllare un documento con tutti I beni mibili in mio possesso per un pignoramenti.Si tratta di un debito da me contratto e che ora poiche’ ho perso il lavoro non sono piu’ in grado di pagare.Resto in attesa di.una vs risposta grazie

    • Gentile Sig.ra Fulvia,
      la risposta è assolutamente NO. L’unica persona che ha diritto ad accedere a casa sua è, eventualmente, l’ufficiale giudiziario. Quello che le è successo è uno degli escamotage che le finanziarie utilizzano per mettere pressione ai debitori. Non avevamo ancora avuto notizia di un caso simile, ma evidentemente la fantasia di questi soggetti non ha fine! Stia tranquilla e se ha bisogno di ulteriori informazioni per uscire dalla difficile situazione in cui si trova, non esiti a contattarci al numero 0523.337331

  36. Meneghini Caterina 18/10/2017 al 13:27 - Rispondi

    Mi potete contattare per cortesia, grazie!

  37. GIOVANNI 11/10/2017 al 20:31 - Rispondi

    SALVE:HO BISOGNO DI UN CHIARIMENTO . UN MUTUO IPOTECARIO CON SCADENZA NOVEMBRE 2008 , E QUINDI 10 ANNI RETROATTIVO OGGI 2017 ,CI RIENTRA : SE A SEGUITO DI L’IQUIDITA’ A FEBBRAIO 2016 VIENE CHIUSO IN ANTICIPO COSA SUCCEDE .IL BENEFICIO RETROATTIVO SI AVVALE DALLA DATA DEL CONTRATTO 2008, O FA RIFERIMENTO L’ULTIMO PAGAMENTO RATA A SALDO PAGATA E QUINDI 2006 E NON PIU’ RIENTRANTE NEL BENEFICIO . SICURO BENEVOLE ACCOGLIMENTO DISTINTI SALUTI .GRAZIE

    • Gentile Sig. Giovanni,
      come in altri casi dove ci vengono sottoposte situazioni personali, siamo costretti a risponderle che senza conoscere almeno la sua situazione complessiva (debiti, patrimonio, situazione reddituale e familiare), non ci è possibile rispondere al suo quesito e non sarebbe serio farlo. A seconda della sua situazione la risposta infatti potrebbe cambiare e anche di molto.
      Se è in difficoltà nel pagare i debiti contratti, può contattarci compilando il form presente sul sito per avere un appuntamento completamente gratuito e non vincolante, in cui verificheremo insieme quali sono le risposte alle sue domande.
      Cordialmente
      Piano Debiti

  38. giorgio semonella 07/10/2017 al 10:00 - Rispondi

    l’articolo è chiaro ,vorrei essere contattato al piu presto

  39. luca perseu 02/10/2017 al 12:41 - Rispondi

    Salve vorrei essere contattato per una consulenza!

  40. mario valentini 29/09/2017 al 12:51 - Rispondi

    vorrei essere contattato

Scrivi un commento

Chiama GRATIS (9.00-17.00)

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Impostazioni della Privacy

Quando visiti un sito web, questo potrebbe archiviare o leggere informazioni nel tuo browser, solitamente utilizzando dei cookies. Puoi controllare quali cookies vengono utilizzati su questo sito web e scegliere quali attivare o disattivare.

Questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito web e non possono essere disattivati.

Per utilizzare correttamente questo sito web, è necessario che i seguenti cookies tecnici siano abilitati.
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • wp-settings-time

  • quform_

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi